CHI SONO

edoardo-musicoLa mia passione per il mondo della comunicazione comincia dopo la laurea in lingue (tedesco e inglese). I primi passi professionali li ho fatti come traduttore e, quasi contemporaneamente, anche nel campo delle collaborazioni giornalistiche. Esperienze di base ma importanti perché mi hanno insegnato ciò che la comunicazione realmente è: una gigantesca galassia in cui orbitano tanti pianeti diversi e complementari al tempo stesso. Un buon traduttore deve attenersi al testo originale: è vero. Ma la traduzione è tanto più gradita se è resa in un linguaggio scorrevole e piacevole da leggere. Ecco allora che viene in soccorso l’esperienza giornalistica che punta su sintesi e chiarezza.

Scuola e università sono essenziali, ma il passaggio al mondo del lavoro sembra spesso un salto nel buio. E allora serve tanta gavetta. Personalmente mi sono fatto le ossa con tirocini pratici presso redazioni locali, ampliamento delle competenze nelle traduzioni passando dal settore tecnico a quello commerciale e turistico, finché sono approdato al mondo del copywriting, che mi ha aperto nuove prospettive nel mondo della pubblicità. Ho imparato a conoscere le esigenze di clienti molto diversi tra loro ma con un’esigenza in comune: comunicare efficacemente al loro target di riferimento, cioè consumatori sempre più esigenti, di cui spesso bisogna anticiparne trend ed necessità, per resistere efficacemente sul mercato e diventare anche azienda leader nel proprio settore.

Questo fa la differenza tra il lancio di successo di un prodotto o di un servizio e il potenziale fallimento di fronte ad una concorrenza sempre più agguerrita. Nella mia esperienza, giornalismo, traduzioni e copywriting sono diventati tre pilastri della stessa struttura.

Ma la comunicazione è anche molto altro e una nuova strada sempre più promettente è quella dei blog, siti specializzati e social network. Sono finiti i tempi in cui Facebook era visto solo come un luogo d’incontro tra ragazzi che si scambiavano foto e messaggini più o meno divertenti. Il mondo dell’impresa si rivolge a questi nuovi strumenti per farsi conoscere, quindi è meglio tenerli presente, dato che ci sono anche i network specializzati, come Linkedin per i contatti professionali o Twitter, frequentatissimo dai giornalisti e non solo, che sono la nuova frontiera comunicativa in un mondo globalizzato, sempre più connesso alla rete e in continua trasformazione.

La tecnologia ci mette a disposizione gli strumenti, ma le tecniche per comunicare si evolvono ogni giorno e dobbiamo usarle noi come si deve.

Il mio sito non vuole essere uno dei tanti che parlano di comunicazione, sul web ne trovate finché volete. La mia idea è quella di farvi entrare nell’interno del meccanismo e mostrare come funziona, almeno per quel che ho sperimentato io fino a questo momento, dato che il work in progress ci impone un aggiornamento continuo. Lo vogliamo fare insieme?

Benvenuti a bordo!