Archivi categoria: COPYWRITING

Copywriting in tutte le sfaccettature: le caratteristiche del buon comunicatore, tra testi efficaci per lancio di prodotti, esigenza di catturare l’attenzione dei target di riferimento e i segreti dei buoni comunicati stampa, dedicati ai giornalisti di settore.

L’A,B,C DELLA COMUNICAZIONE.

L’A,B,C DELLA COMUNICAZIONE.

Il Piacere di comunicare.

A B CComunicare è un’esigenza fondamentale. Tanto vale farlo bene. Sei un professionista, un imprenditore o uno studente? Perfetto, ogni giorno hai infiniti contatti di lavoro e personali che si gestiscono attraverso la comunicazione. Da lì non si scappa.
L’avvento di internet l’ha resa globalizzata e i siti che danno consigli su come migliorarla spuntano come funghi e non nego che ce ne siano di ottimi. Tuttavia ho pensato a un blog che svela piccoli e grandi trucchi partendo dalle cose più semplici, l’A,B,C che spesso si dimentica o si conosce poco. Ma che fa la differenza perché è l’impalcatura di tutta la costruzione e ci offre non solo gli strumenti giusti, ma anche il piacere di comunicare senza stressarci.

Usiamo il linguaggio giusto?

Sintesi, chiarezza e capacità di interessare l’interlocutore in modo semplice ed efficace, non trascurano la competenza e l’uso di un linguaggio appropriato. E proprio qui sta il punto: se si usa uno stile molto giornalistico, graffiante e con attacchi a effetto (l’attacco è ovviamente l’inizio dell’articolo che cattura l’attenzione del lettore) il nostro bersaglio – o target, come si dice fra gli addetti ai lavori – può essere molto ampio e non formato necessariamente da specialisti in materia.
Però, quando ci rivolgiamo a operatori di un particolare settore, dobbiamo adeguare il linguaggio, altrimenti non saremo considerati interlocutori affidabili, documentati e conoscitori della materia. Ma, anche in questo caso, stile formale non significa noioso. Guai se perdiamo di vista la scorrevolezza che rende piacevole la lettura. C’è il rischio che il committente si stufi subito e si rivolga a qualcun altro. Occhio alla penna, quindi!

Comincia il grande viaggio nella comunicazione!